Seleziona una pagina

Spese per acquisto o affitto di dispositivi medici

 

Le somme pagate per acquistare o affittare i dispositivi medici,
nella cui categoria rientrano anche le protesi, possono essere
portate in detrazione al verificarsi di determinate condizioni.

È necessario, per esempio, che dalla certificazione fiscale
(scontrino fiscale o fattura) risulti chiaramente la descrizione del
prodotto acquistato e la persona che sostiene la spesa.

In sostanza, non sono considerati validi gli scontrini e le fatture con la sola dicitura “dispositivo medico”.

Nella categoria delle “protesi” rientrano non solo le sostituzioni di un organo naturale o di parti dello stesso ma anche i mezzi correttivi o ausiliari di un organo carente o menomato nella sua funzionalità:
apparecchi di protesi dentaria (indipendentemente dal materiale impiegato)
apparecchi di protesi oculistica (occhi e cornee artificiali), di protesi fonetica (laringectomizzati) e simili
occhiali da vista (con esclusione delle spese sostenute per l’impiego nella montatura di metalli preziosi, quali oro, argento e platino) e lenti a contatto (comprese le spese per l’acquisto del liquido, indispensabile per il loro utilizzo)
apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi (modelli tascabili a filo, retroauricolare, a occhiali, eccetera), comprese le batterie di alimentazione
arti artificiali e apparecchi di ortopedia (comprese le cinture medico-chirurgiche e le scarpe e i tacchi ortopedici, purché entrambi su misura)
 apparecchi per fratture (garza e gesso), busti, stecche, eccetera, appositamente prescritti per la correzione o la cura di malattie o di malformazioni fisiche; stampelle, bastoni canadesi, carrozzelle, eccetera
 gli apparecchi da inserire nell’organismo per compensare una deficienza o un’infermità (stimolatori e protesi cardiache, pacemakers, eccetera).

Per rendere più agevole individuare un dispositivo medico, alla circolare n. 20 del 2011 è stato allegato un elenco, non esaustivo, di quelli più comuni.

Alcuni dei dispostivi contenuti nell’elenco corrispondono a quelli in precedenza individuati dall’amministrazione finanziaria con diversi documenti di prassi:
macchina per aerosolterapia o apparecchio per la misurazione della pressione del sangue
siringhe e relativi aghi
ausili per incontinenti, compresi i pannoloni, anche se acquistati presso rivenditori commerciali
materassi antidecubito.

Per maggiori informazioni clicca e leggi a pagina 20: Spese per acquisto o affitto di dispositivi medici