Seleziona una pagina

Prestazioni chirurgiche

Detrazione nella misura del 19% per le spese sostenute per prestazioni chirurgiche

E’ prevista una detrazione del 19% per le spese sostenute per le prestazioni chirurgiche.

Per spese chirurgiche devono intendersi quelle direttamente imputabili a interventi chirurgici veri e propri, compresi quelli di piccola chirurgia, che possono essere eseguiti anche soltanto ambulatorialmente (cosiddetto day hospital) da parte di un medico chirurgo, con anestesia locale e senza necessità di alcuna degenza.

Sono detraibili anche le spese sostenute per i figli e familiari fiscalmente a carico. 

Scegli i tuoi argomenti
Requisiti per accedere

Per ottenere la detrazione è necessario conservare la ricevuta fiscale o la fattura rilasciata dall’ospedale o dalla struttura sanitaria inerente le spese sanitarie sostenute per un intervento chirurgico.

ATTENZIONE: Dal 1 gennaio 2020 le spese che si portano in detrazione in dichiarazione dei redditi non possono più essere pagate in contanti ma solo con metodi di pagamento tracciabili: bancomat, carte di credito/debito (anche prepagate) e moneta elettronica, bonifico bancario/postale, bollettino postale, assegno. 

Valore del contributo

Tutte queste spese possono essere detratte al 19% per l’importo eccedente 129,11 euro


Nel caso quindi di una spesa totale pari a 500 euro, il contributo spettante sarà di 70, 47 euro

 

Come detrarre

E’ necessario presentare ogni anno la dichiarazione dei redditi, tramite dichiarazione precompilata sul sito dell’Agenzia delle Entrate o rivolgendosi a un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) o a un professionista abilitato a prestare assistenza, esibendo i documenti conservati relativi alle spese sostenute l’anno precedente.

Quando detrarre

E’ necessario presentare la dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta 2020 entro il 30 settembre 2021.

Per saperne di più

Per approfondire clicca: Prestazioni chirurgiche