Seleziona una pagina

Piccolo prestito

Piccolo prestito per gli iscritti Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e al personale di Poste Italiane SpA iscritto alla Gestione Fondo Credito ex IPOST

 

Per le esigenze familiari degli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e del personale di Poste Italiane S.p.A. in attività di servizio iscritto alla Gestione Fondo Credito ex IPOST, l’INPS concede piccoli prestiti a breve termine, nei limiti delle disponibilità finanziarie previste, da rimborsare con rate costanti trattenute su stipendio o pensione.


Il piccolo prestito può essere rinnovato in corso di ammortamento dopo aver versato almeno 5 rate mensili per anno di restituzione.


Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

Possono chiedere il piccolo prestito i dipendenti pubblici e i pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo Credito) e il personale di Poste Italiane S.p.A. in attività di servizio iscritto alla Gestione Fondo Credito ex IPOST.

Requisiti per accedere

Per accedere è necessario possedere determinati requisiti lavorativi in base alla categoria di appartenenza.


Valore del contributo

Possono essere richiesti importi pari a una, due, tre o quattro mensilità nette di stipendio o di pensione, rimborsabili rispettivamente in 12 rate (prestiti annuali), 24 rate (prestiti biennali), 36 rate (prestiti triennali) o 48 rate (prestiti quadriennali).
 

Come fare domanda

La domanda va presentata online all’INPS.

I pensionati iscritti al Fondo Credito e gli iscritti alla Gestione Fondo Credito ex IPOST possono presentare la domanda: online all’INPS, attraverso il servizio dedicato; o
tramite Contact center oppure
presso enti di patronato.

Per saperne di più

Per approfondire clicca: Piccolo prestito