Seleziona una pagina

Pensione di inabilità

Prestazione economica erogata a favore di lavoratori impossibilitati a svolgere attività lavorativa

La pensione di inabilità è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei lavoratori per i quali viene accertata l’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa.

La pensione di inabilità decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda se risultano soddisfatti tutti i requisiti, sia sanitari sia amministrativi, richiesti.


La pensione di inabilità può essere soggetta a revisione.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

Hanno diritto alla pensione di inabilità i lavoratori dipendenti, autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri) e iscritti alla Gestione Separata.

Requisiti per accedere

La pensione di inabilità viene concessa in presenza di assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa a causa di infermità o difetto fisico o mentale, valutati dalla Commissione Medica Legale dell’INPS e di almeno 260 contributi settimanali (cinque anni di contribuzione e assicurazione) di cui 156 (tre anni di contribuzione e assicurazione) nel quinquennio precedente la data di presentazione della domanda.

Sono inoltre richiesti altri requisiti amministrativi.

Valore del contributo

L’importo viene determinato con il sistema di calcolo misto (una quota calcolata con il sistema retributivo e una quota con il sistema contributivo) o contributivo, se il lavoratore ha iniziato l’attività lavorativa dopo il 31 dicembre 1995.

Come fare domanda

La domanda può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato.


In alternativa si può fare domanda tramite contact center o enti di patronato.

Per saperne di più

Per approfondire clicca: Pensione di inabilità