Seleziona una pagina

Esenzione bollo auto per persone con disabilità

Prevista esenzione tassa automobilistica per persone disabili in Regione Lombardia

In Regione Lombardia il pagamento della tassa automobilistica non è dovuto per i veicoli intestati a persona con disabilità o a persona cui il disabile risulta essere fiscalmente a carico.

L’esenzione viene riconosciuta a decorrere dall’inizio del periodo d’imposta in corso al momento della richiesta di accertamento delle condizioni di disabilità alla Commissione medica dell’ATS o dalla data di aggiornamento della carta di circolazione.


È possibile inoltre chiedere il rimborso della tassa già corrisposta.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

L’esenzione è prevista in caso di:


– disabilità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/1992;

– handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;

– persone non vedenti o sordomute assolute;

– persone invalide pluriamputate;

– persone invalide per ridotte o impedite capacità motorie.

Requisiti per accedere

La cilindrata del veicolo non deve essere superiore a:

2000 cc, se alimentato a benzina o ad alimentazione combinata (es. benzina/gpl, benzina/metano);

2800 cc, se alimentato a gasolio.

Come fare domanda

La domanda redatta sull’apposito modulo può essere:

– trasmessa online attraverso l’Area Personale Tributi


presentata gratuitamente presso:

– gli studi di consulenza automobilistica autorizzati
– gli Unità Territoriali ACI
– gli Uffici del Protocollo di Regione Lombardia
inviata tramite posta oppure tramite PEC.

 

Terminologia utile
Per saperne di più