Web Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Logo Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Web Development

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

White Labeling

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

VIEW ALL SERVICES 

Detrazione premi assicurativi a tutela delle persone con disabilità grave

Agevolazioni fiscali relative ai contratti di assicurazione

È possibile usufruire di una detrazione del 19% sugli importi versati per il pagamento dei rischi morte, invalidità permanente e non autosufficienza.

In particolare, a tutela delle persone con disabilità grave, dal 2016 l’importo detraibile per il rischio di morte è stato elevato da € 530 a € 750.

Inoltre se nel contratto di assicurazione sono indicati più beneficiari e uno dei quali ha una grave disabilità, l’importo massimo detraibile deve essere ricondotto all’unico limite più elevato di € 750.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

La detrazione è rivolta al contribuente che ha sostenuto la spesa e se:

  • egli è contraente e assicurato;
  • egli è contraente e un suo familiare a carico è il assicurato;
  • un suo familiare a carico è sia contraente che assicurato;
  • egli è l’assicurato e un suo familiare a carico è il contraente;
  • il contraente è un familiare a carico e l’assicurato è un altro familiare a carico.
Requisiti per accedere

Per ottenere la detrazione le polizze assicurative devono prevedere:

  • il rischio di morte;
  • il rischio di invalidità permanente non inferiore al 5%;
  • il rischio di non autosufficienza.

Inoltre il premio deve essere saldato tramite pagamento tracciabile.

Valore del contributo

La detrazione è calcolata su una spesa massima di:

  • € 750 per il rischio di morte in caso di tutela di persone a carico con disabilità grave;
  • € 530 per il rischio di invalidità permanente non inferiore al 5%;
  • € 1.291,14 per il rischio di non autosufficienza.
Quando detrarre

Per ottenere la detrazione è necessario presentare la dichiarazione dei redditi.

Il termine, per le spese sostenute nel corso del 2021, era il 30 settembre 2022.

Per le spese sostenute nel 2022 la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi 2023 verrà comunicata dall’Agenzia delle Entrate nei prossimi mesi.

Come detrarre

È possibile presentare la dichiarazione dei redditi autonomamente, tramite dichiarazione precompilata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure rivolgendosi a un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) o a un professionista abilitato a prestare assistenza, esibendo i documenti conservati relativi alle spese sostenute l’anno precedente.

Terminologia utile