Web Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Logo Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Web Development

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

White Labeling

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

VIEW ALL SERVICES 

Detrazione interpretariato per non udenti

Detrazione nella misura del 19% per le spese sostenute da persone affette da sordità per i servizi di interpretariato

E’ prevista una detrazione del 19% per le spese sostenute dalle persone affette da sordità (riconosciute ai sensi della legge 26 maggio 1970, n. 381) per i servizi di interpretariato.

La detrazione viene calcolata sull’intero costo sostenuto, purché si possiedano le certificazioni fiscali rilasciate dai fornitori dei servizi di interpretariato.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

L’agevolazione riguarda i soggetti minorati sensoriali dell’udito, affetti da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva che abbia compromesso il normale apprendimento del linguaggio parlato.

La detrazione non spetta per i servizi resi ai soggetti affetti da sordità di natura esclusivamente psichica o dipendente da causa di guerra, di lavoro o di servizio.

La detrazione del 19% sull’intero importo per tutte le spese sopra elencate può essere usufruita anche dal familiare della persona con disabilità, a condizione che quest’ultimo sia fiscalmente a suo carico.

Requisiti per accedere

Per fruire della detrazione è importante conservare tutte le certificazioni e i documenti di spesa, in quanto potrebbero essere richiesti dagli uffici dell’Agenzia delle entrate.

Valore del contributo

La detrazione del 19% viene calcolata sull’intero importo della spesa sostenuta.

Quando fare domanda

Per ottenere la detrazione è necessario presentare la dichiarazione dei redditi.

Il termine, per le spese sostenute nel corso del 2021, era il 30 settembre 2022.

Per le spese sostenute nel 2022 la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi 2023 verrà comunicata dall’Agenzia delle Entrate nei prossimi mesi.

Come fare domanda

È possibile presentare la dichiarazione dei redditi tramite dichiarazione precompilata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure rivolgendosi a un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) o a un professionista abilitato a prestare assistenza, esibendo i documenti conservati relativi alle spese sostenute l’anno precedente.

Per saperne di più