Seleziona una pagina

Bonus per inquilini a canone convenzionato

Detrazione forfettaria per soggetti titolari di contratti di locazione

E’ prevista una detrazione stabilita in misura forfetaria per i soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale.

La detrazione è prevista per un valore da 247 € a 495 € per inquilini a canone convenzionato e con redditi inferiori a 30.987,41, ed è suddivisa in base ai cointestatari del contratto di locazione dell’abitazione principale.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

La detrazione spetta a tutti i soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale, stipulati o rinnovati a norma dell’art. 2, comma 3, e dell’art. 4, commi 2 e 3, della legge n. 431 del 1998.

Requisiti per accedere

Per ottenere la detrazione è necessario possedere un reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) non superiore a euro 30.987,41.

Valore del contributo

La detrazione è pari a:

euro 495,80 se il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) non supera euro 15.493,71;

euro 247,90 se il reddito complessivo (comprensivo del reddito assoggettato al regime della cedolare secca) supera euro 15.493,71, ma non euro 30.987,41.

Quando fare domanda

Nel periodo annuale della dichiarazione dei redditi.

Come fare domanda

Presentando annualmente la dichiarazione dei redditi tramite dichiarazione precompilata oppure presso un centro di assistenza fiscale (CAF).

Terminologia utile
Per saperne di più