Seleziona una pagina

Bonus acqua per famiglie numerose con ISEE inferiore a 20.000 euro

Sconto sulla bolletta dell’acqua per famiglie numerose con ISEE inferiore a 20.000 euro

Il bonus acqua o idrico è una misura volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

Il bonus è previsto per le famiglie numerose (con almeno 4 figli a carico) con ISEE inferiore a 20.000 euro

 

Requisiti per accedere

Per accedere è sufficiente presentare l’ISEE ed essere in possesso di un contratto di fornitura idrica.

Valore del contributo

Il bonus acqua garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante/giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica dell’utente.

Il bonus garantirà, ad esempio, ad una famiglia di 4 persone di non dover pagare 73 metri cubi di acqua all’anno.

Come fare domanda

Dal 1 gennaio 2021 gli interessati non dovranno più presentare la domanda per ottenere il bonus presso i Comuni o i CAF, sarà sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.).

Quindi il bonus sarà riconosciuto automaticamente.

 Cosa cambia dal 2021

 

Terminologia utile

L’ISEE è un Indicatore richiesto per accedere, a condizioni agevolate, ad alcune prestazioni sociali o a servizi di pubblica utilità.

L’ISEE non è la somma dei redditi di tutta la famiglia, ma è un indicatore che tiene conto anche della composizione e della situazione familiare.

Esempio:

In una famiglia composta da due coniugi e due figlie che vivono in affitto e con un reddito totale dei coniugi di 30.000,00€, l’ISEE non è 30.000,00€, ma 9.022,56€.

In base al valore dell’ISEE una famiglia può accedere a determinati bonus e agevolazioni.

La domanda per la certificazione ISEE può essere presentata:
– all’Ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
– al Comune;
– ad un CAF (Centro di Assistenza Fiscale);
– online all’INPS.

E’ possibile fare una simulazione dell’ISEE tramite il sito INPS.

Per saperne di più