Web Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Logo Design

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

Web Development

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

White Labeling

Your content goes here. Edit or remove this text inline.

VIEW ALL SERVICES 

Assegno maternità lavoratrici atipiche e discontinue

Anche detto Assegno di maternità dello Stato

È una prestazione previdenziale a carico dello Stato, concessa ed erogata direttamente dall’INPS e destinata a lavoratrici e lavoratori atipici e discontinui.

Con un messaggio del 6 ottobre 2022, l’INPS comunica le modifiche ai titoli di soggiorno per i cittadini dei Paesi extra UE, ampliando la platea degli aventi diritto.

Scegli i tuoi argomenti
A chi è rivolto

L’assegno di maternità dello Stato spetta:

  • alla madre, anche adottante;
  • al padre, anche adottante;
  • agli affidatari preadottivi;
  • all’adottante non coniugato;
  • al coniuge della madre adottante o dell’affidataria preadottiva;
  • agli affidatari (non preadottivi) nel caso di non riconoscibilità o non riconoscimento da parte di entrambi i genitori.

Requisiti per accedere

I requisiti generali richiesti per il diritto all’assegno di maternità di Stato sono:

  • la residenza in Italia;
  • la cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione europea.

Hanno diritto anche i cittadini extracomunitari con:

  • “Carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea”;
  • “Carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro”;
  • titolari di permesso di soggiorno ed equiparati ai cittadini italiani.

Per la madre sono previsti precisi requisiti contributivi.

Per il padre sono previsti i requisiti contributivi in caso di:

  • abbandono del figlio da parte della madre o di affidamento esclusivo del figlio al padre;
  • separazione dei coniugi avvenuta durante la procedura di affidamento preadottivo, se è affidatario preadottivo;
  • se è padre adottante.

Nel caso di decesso della madre sono necessari il regolare soggiorno e residenza in Italia, la presenza del minore presso la sua famiglia anagrafica, la potestà sul minore, il non affidamento del minore presso terzi e che la donna deceduta non abbia già usufruito dell’assegno.

Valore del contributo

L’importo dell’assegno è rivalutato ogni anno sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Quando fare domanda

La domanda deve essere presentata entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall’effettivo ingresso del minore in famiglia nel caso di adozione o affidamento, oppure in Italia in caso di adozione internazionale.

Come fare domanda

La domanda deve essere presentata all’ INPS di in via telematica attraverso il servizio online dedicato;
oppure tramite Contact Center o enti di patronato.

Per saperne di più